El Hierro - Vacanze alle Isole Canarie - Guida Turistica e foto delle Isole Canarie

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
El Hierro è situata all'estremo sud est dell'Arcipelago Canario, è la più piccola delle isole. I suoi 278 Km2 di superficie offrono una gran diversità paesaggistica: dagli aridi (lajiares) e le formazioni vulcaniche del Sud e dell'Ovest, fino alle fertili terre della valle de El Golfo con vigneti e piantagioni nella zona nordest, passando per le fitte pinete e la "laurisilva" della zona centrale dell'isola.
El Hierro è rimasta sempre isolata dal turismo convenzionale, per la felicità di tutti quelli che la vogliono e la desiderano così. Inoltre, nel 2000 fu dichiarata dall'UNESCO, Riserva Mondiale della Biosfera. Le coste di El Hierro sono rocciose e molto scoscese, inaccessibili dirupi alti sino a 1000 metri, calette e piscine naturali che invitano ad un rinfrescante bagno nelle loro acque. Qui si può godere della legendaria primavera eterna Canaria.









Nell'Isola, a partire dal 19 di luglio del 2011 iniziarono a sentirsi un gran numero di terremoti, attraendo l'attenzione di numerosi vulcanologi. All'aumentare dell'intensità e della frequenza dei sismi, si allertò la popolazione a causa
di una possibile eruzione. Il 10 di ottobre del 2011 si potè osservare indirettamente la prima eruzione, verificatasi in mare, a 5 km dall'isola. Nel Marzo del 2012 si concluse l'eruzione sottomarina nel Mar del las Calmas. 
Il cratere semispento è a 88 metri di profondità, secondo i dati dell'Istituto Spagnolo Oceanografico. 
Attualmente l'assessorato al Turismo Regionale promoziona El Hierro, per convertirla in "L'Isola dei mille vulcani".

l Cabildo di El Hierro, Unelco e l’Instituto Tecnológico de Canarias (Itc) hanno ormai completato il progetto Central Hidroeólica de El Hierro”  Gorona del Viento. Si tratta di una centrale idro-eolica inaugurata ufficialmente 27/06/2014 che ne farà la prima isola spagnola energeticamente autonoma grazie alle energie rinnovabili.
Per conseguire l’autosufficienza energetica basata sulle rinnovabili si utilizza l’eolico, ma il problema sorge quando (raramente) non c’è abbastanza vento. La cosa è stata risolta realizzando accumulo di energia idraulica con un sistema di bacini artificiali, uno superiore di 500.000 m3 ed uno inferiore da 150.000 m3, alimentati dalle pale eoliche da 11 Mw utilizzate anche per azionare delle pompe che portano l’acqua dal bacino inferiore a quello superiore. Così, quando non c’è abbastanza vento per far girare le pale eoliche, l’acqua del bacino superiore ritorna in quello più in basso attraverso un sistema di turbine da 11,32MW, producendo abbastanza energia idroelettrica per soddisfare i bisogni dell’isola.
El Hierro ha puntato fin dagli anni ’80 su un modello di sviluppo basato sul rispetto per il patrimonio dell’isola e sulla conservazione delle sue risorse naturali.
Prendi una nave o un aereo e visita El Hierro, scoprirai un'isola indimenticabile.
Per maggiori informazioni vai alla pagina internet ufficiale del turismo di El Hierro: elhierro.travel


 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu